fbpx

Il Coaching

Scopri a chi è rivolto,   a cosa serve, gli obiettivi e le tecniche usate dai Coach

Coach: chi è, cosa fa e come diventarlo

Il coaching è una partnership fra coach e coachee (il cliente) finalizzato a massimizzare il proprio potenziale grazie a un processo creativo stimolato da una serie di domande definite potenti.

I coach sono professionisti di inestimabile valore che si adattano a varie situazioni e necessità.

L’attività di coaching accelera la crescita dell’individuo consentendo ad ognuno di focalizzare in maniera più efficace e consapevole gli obiettivi da raggiungere e le conseguenti scelte da porre in atto.

Ciò che meglio identifica un coach professionista è il fatto che questo non si sbilancerà mai con consigli, ma stimolerà il cliente con una serie di domande precise con lo scopo di fare emergere consapevolezza. Il coaching si avvale anche di una serie di tecniche sofisticate per aiutare il cambio di prospettiva nei momenti di stallo.

Molte sono le scuole su cui ci si può formare per diventare Coach, ciascuna con punti di forza differenti dalle altre.

La scelta è molto personale e, proprio su questo assioma, Pcoach sta stringendo partnership per integrare quella che reputa più prestigiosa all’interno dei suoi servizi.

Mental Coaching o coaching sportivo: a chi è rivolto?

Il mental coach guida a prendere coscienza di sé, a chiarire obiettivi e strategie per raggiungerli, a superare i limiti e a attivare e sviluppare le potenzialità. In altre parole, a migliorare come persone e come professionisti.

Il mental coach guida a prendere coscienza di sé, a chiarire obiettivi e strategie per raggiungerli, a superare i limiti e a attivare e sviluppare le potenzialità. In altre parole, a migliorare come persone e come professionisti.

L’obiettivo del mental coaching (o della psicologia dello sport) è quello di favorire la massima integrazione delle capacità tecniche, fisiche e mentali dell’atleta con l’obiettivo di permettergli di competere con la totalità delle proprie risorse a disposizione.

Il mental coach si occupa dell’allineamento fra mente e corpo, andando a lavorare principalmente sull’antagonista principale in un’attività sportiva: se stessi. Il personal trainer, anch’esso nelle offerte Pcoach, si occupa principalmente della forma fisica nel rispetto degli obiettibvi posti dal cliente.

Il mental coach è una delle specializzazioni che si apprendono una volta entrati nel mondo del Coaching. Molte scuole mettono a disposizione corsi ad hoc per apprendere come relazionarsi con il coachee unendo corpo e mente.

Business coach: chi è e cosa fa?

Il business coach è il partner giusto per aumentare il valore dell’azienda in termini economici o in termini di potenziale delle persone che la compongono.

Il Business coach è rivolto a tutti gli imprenditori, ai professionisti, ai talenti e alle persone che vogliono incrementare il proprio potenziale e raggiungere obiettivi nel mondo lavorativo.

Il business coach si concentra sullo sviluppo della consapevolezza del cliente, del team e delle richieste aziendali, in modo da raggiungere gli obiettivi di business sia per il cliente che per la sua organizzazione.

Il business coach è una figura sempre più richiesta all’interno di startup, aziende di medie dimensioni e anche di multinazionali.

Coach relazionale e per la famiglia: chi è?

Il coach che si occupa di coaching relazionale, si concentra nell’ambito familiare, di coppia e delle interazioni all’interno di un gruppo.

A tutti coloro che a causa di stress o difficoltà, non riescono più ad avere un rapporto equilibrato con le persone vicine.

Riportare i valori importanti come cardine delle relazioni, andando a identificare quali siano i comportamenti autosabotatori.

Chi dice che gestire una famiglia non sia un lavoro, probabilmente non ha mai provato a farlo.

Soprattutto dopo questo periodo di pendemia gli equilibri interni hanno sofferto molto e l’affaticamento spesso prende il sopravvento nascondendo i valori più importanti. 

Il Coach è la persona giusta a supporto di questa situazione, un partner con cui ritrovare la serenità.

Life Coach: chi è e come diventarlo

Il Life Coach si rivolge a chiunque voglia  far riemergere o potenziare le risorse interiori al fine di rimodellare e ricomporre la propria vita, dando nuova energia, passione e concretezza ai passi da seguire.

Il life coach supporta e stimola le potenzialità delle persone e aiutandole a comprendere quale siano il percorso e l’approccio più efficace per raggiungere i propri obiettivi.

Ristabilire l’equilibrio fra le priorità, comprendendo quali siano quelle essenziali e le più urgenti, rispettando però le necessità della persona. Il life coach ha un grande impatto anche negli altri campi del coaching perché alla base di tutto c’è sempre una costante… la persona.

Il life coaching è alla base dello sviluppo di ogni forma di coaching. Ogni scuola professionale di coaching insegna le competenze necessarie per una gestione ottimale della professione.

Team e Group Coaching: che differenza c'è?

Dopo un’introduzione alla tematica, specificando il significato e la definizione di coach, strutturiamo i seguenti paragrafi:

Nel group coaching il gruppo ha una valenza di facilitatore verso l’apprendimento del singolo; questo vale per ogni persona all’interno della sessione.
Nel team coaching, le dinamiche di gruppo sono anche contenuto, stimoli dunque da essere sviluppati.

Ambedue si sviluppano all’interno di gruppi, usando come stimoli le esperienze dei singoli.

A tutti coloro che hanno necessità di sviluppare consapevolezza e tecniche di relazione su un pubblico più ampio o sulla gestione di team.